In cosa consiste il Gaslighting: esempi e come affrontarlo

Definizione, segni e cosa puoi fare per proteggerti dal gaslighting

Raisa Yogiaman
Raisa Yogiaman
22 maggio 2021
gaslighting, ragazza sull'altaalena

Nel corso degli anni abbiamo sentito sempre più storie di manipolazioni psicologiche. Possono svilupparsi in vari tipi di relazioni e presentarsi in forme diverse, ma l'effetto finale è simile: ingannare la percezione o il comportamento degli altri. La manipolazione psicologica coinvolge tipicamente azioni verbali in cui le parole sono deliberatamente usate per distorcere le condizioni mentali ed emotive di un individuo. Ultimamente, il termine 'gaslighting' è stato gettato in giro molto come uno dei fenomeni della moderna manipolazione psicologica. Il termine in sé non è nuovo, e può non essere espresso così palesemente come il bullismo verbale, ma gli effetti sono profondi e d'impatto come gli attacchi verbali diretti. Impara cosa significa, i segni e come affrontarlo.

Cos'è il gaslighting?

Il gaslighting è una tecnica psicologica per minare il giudizio, i ricordi e i sentimenti di un individuo facendogli mettere in discussione la propria percezione del giusto e dello sbagliato. Dopo aver comunicato con un "gaslighter" (qualcuno che pratica il gaslighting), potresti sentirti stordito e chiederti cosa c'è di sbagliato in te. Per esempio, quando chiedete a un gaslighter di qualcosa che ha fatto o detto, potrebbe deviare la vostra domanda dicendo qualcosa come: "Ti stai immaginando le cose". In un'altra occasione, possono usare parole compassionevoli come un'arma: "Sai quanto mi importa di te. Non ti farei mai del male". Quando le storie e i ricordi sono costantemente inquadrati a favore del gaslighter, si può iniziare a mettere in dubbio la propria memoria. Questo è l'obiettivo del gaslighting.

Il processo di solito non avviene da un giorno all'altro, ma si sviluppa gradualmente per un periodo prolungato. In alcuni casi estremi, le vittime possono iniziare a mettere in dubbio la loro sanità mentale e diventare dipendenti dal gaslighter. Oltre a sentirsi confuse, le persone che sperimentano il gaslighting spesso si sentono ansiose, isolate e incapaci di fidarsi di se stesse.

Il termine "gaslighting" non è stato coniato di recente. Ha origine da un'opera teatrale del 1938 e da un film del 1944, Gaslight. La storia ruota intorno a Gregory, un marito manipolatore di Paula, che distorce le percezioni della realtà della moglie e la rende incapace di distinguere la verità dalla falsità. In una scena, Paula inizia a mettere in dubbio le sue percezioni dopo aver chiesto perché le luci a gas della casa sono tremolanti. Gregory le afferma che è tutto nella sua immaginazione, anche se è lui quello che provoca lo sfarfallio delle luci a gas in primo luogo. Da qui è nato il nome 'gaslighting'.

microbanner mytherapy app gaslighting

MyTherapy: promemoria per medicinali

L'app di MyTherapy ti aiuta a prenderti cura della tua salute con:

  • Promemoria;
  • Controllo dei tuoi sintomi;
  • Monitoraggio delle tue attività.

per iPhone
per Android

Download now

Download now

Quali sono i segni del gaslighting?

Il gaslighting può accadere in molti luoghi, come la famiglia, il posto di lavoro o la scuola. In molti casi, le persone non sono consapevoli di che stia accadendo. Nel suo libro, The Gaslight Effect, Robin Stern, Ph.D., direttore associato del Yale Center for Emotional Intelligence, cita alcuni esempi comuni di gaslighting. L'elenco che segue contiene alcuni segni comuni di gaslighting:

  • Ti chiedi spesso: "Sono troppo sensibile?"
  • Ti senti confuso e persino pazzo nella relazione
  • Ti scusi ripetutamente
  • Non riesci a capire perché non sei più felice
  • Trovi spesso delle scuse per il comportamento del tuo partner
  • Sai che c'è qualcosa che non va, ma non sai cosa
  • Cominci a mentire per evitare le offese e le distorsioni della realtà
  • Hai problemi a prendere semplici decisioni
  • Ti chiedi se sei abbastanza bravo

Qual è un esempio di gaslighting?

I gaslighters sanno come spingere gli altri al limite e offuscare il senso comune della vittima con le loro scelte di parole d'impatto. Nel suo libro, Stern spiega ulteriormente alcune frasi comuni che potresti sentire da un gaslighter:

  • Sei così sensibile/sei isterica
  • Sei solo paranoico/ti stai inventando tutto
  • Stavo solo scherzando/non è niente di che
  • Ti stai immaginando le cose/sai di non ricordare chiaramente le cose/che non sono mai successe
  • Stai esagerando/sei sempre così drammatica
  • Nessuno ti crede, perché dovrei farlo io?

Le variazioni delle parole usate sono illimitate, ma tutte possono influenzare i pensieri e le azioni di una persona, e alla fine, danneggiare il suo benessere.

Come affrontare il gaslighting?

La National Domestic Violence Hotline raccomanda alcuni modi per rispondere al gaslighting:

1. Prova

Di solito, le vittime del gaslighting hanno difficoltà a ricordare ciò che è successo perché la loro auto-percezione è contaminata. Conservare le prove dell'incidente (o degli incidenti) può aiutarvi a fare più affidamento sulle prove che sui ricordi. Ecco alcuni esempi di come puoi documentare alcune prove:

  • Tenere un diario, memo vocali o scattare foto
    Ogni volta che incontri qualcosa, scrivilo, registra l'evento a voce con il tuo telefono o scatta delle foto. Annota la data, l'ora e quello che è successo.
  • Parla con un amico fidato o un membro della famiglia
    Parlare con qualcuno può aiutarti a ottenere una prospettiva esterna. Far sapere a qualcun altro cosa sta succedendo crea anche una registrazione esterna e aggiuntiva di informazioni, oltre a darti un sostegno emotivo.

2. Pianificazione della sicurezza

Quando abbiamo a che fare con relazioni malsane, è essenziale avere un piano di sicurezza. Questo include come rimanere al sicuro durante e dopo aver lasciato la relazione.

  • Non isolarsi dagli amici e dalla famiglia
    Più sei isolato dalle altre persone, più pronunciata è l'influenza del gaslighting nella tua vita. È probabile che tu sia più dipendente dal gaslighter se ti senti solo.
  • Unisciti a un gruppo di sostegno o rivolgiti a un programma locale di violenza domestica
    Parlare con altre persone (specialmente quelle che hanno la tua stessa esperienza) può aiutarti a guarire dalla tua condizione. Ti aiuta anche a convalidare la tua esperienza e a riconoscere che ciò che il gaslighter ha fatto non va bene, ed è sia psicologicamente che emotivamente abusivo.

3. Cura di sé

Uno dei modi per combattere e guarire dalla relazione di gaslighting è la cura di sé. L'auto-cura consiste nel farvi sentire a vostro agio nei modi che vi sembrano migliori. Può comportare riflettere sul passato, accettare il presente e ricostruire il futuro.

  • Riflettere sul passato
    Prenditi un momento per pensare ed elaborare ciò che ti è successo. Potresti iniziare riconoscendo la situazione e decidendo cosa fare dopo.
  • Escludere il presente
    Cerca una terapia se è necessario. Il gaslighting può portare a pensieri paranoici e influenzare la tua salute mentale a lungo termine. Ricorda che la salute mentale è importante quanto quella fisica.
  • Ricostruire il futuro
    Datti il permesso di fidarti dei tuoi sentimenti, pensieri, decisioni e intuizioni. Può essere necessario uno sforzo concertato per ricordare come fidarsi del proprio istinto dopo aver sperimentato il gaslighting per un po'. Abbi pazienza con il tuo processo.

L'abuso psicologico può non lasciare segni fisici sulle sue vittime, ma può essere altrettanto dannoso dell'abuso fisico. Fidati delle tue sensazioni in ogni situazione. Se iniziate a notare che qualcosa non va nella vostra relazione, confidatevi con qualcuno di cui vi fidate. Solo notando i segnali e riconoscendo le situazioni, puoi aiutarti a riconquistare la tua vita.


Ecco altri articoli che potrebbero interessarti:

Promemoria medicinale di MyTherapy app

Gestisci la tua salute con l'aiuto del tuo smartphone

MyTherapy app ti aiuta a portare avanti le tue cure in modo diligente.