Insonnia: scopri gli effetti dell'eccessiva esposizione alla tecnologia del blue screen

Gli studi dimostrano che l'eccessiva esposizione allo schermo blu dei dispositivi elettronici può portare rischi alla salute a lungo termine, che sono direttamente collegati alla diminuzione della qualità del sonno.

Gabriela Giralt
Gabriela Giralt
14 aprile 2021
imsonnia e l'esposizione alla luce blu, ragazzo davanti allo schermo

Usare il telefono di notte, soprattutto prima di dormire, è diventata un'abitudine comune di questi giorni, ma che, a lungo andare, può gravare sulla nostra salute. Anche se è ecologico, i ricercatori concludono che la luce blu può influenzare il sonno e potenzialmente causare malattie. Di notte, la luce manda fuori equilibrio l'orologio biologico del corpo, il ritmo circadiano. Questo può contribuire a causare il cancro, il diabete, le malattie cardiache e l'obesità.
Questo accade perché la luce emessa dai dispositivi elettronici è blu, che stimola il cervello a rimanere attivo per un periodo di tempo più lungo, impedendo il sonno e deregolamentando il ciclo biologico sonno-veglia.

Ma non è solo il cellulare che emette la luce bluastra che ostacola il sonno, qualsiasi schermo elettronico ha questo stesso effetto, come la TV, il tablet, il computer, e anche le luci fluorescenti che non sono adatte agli interni.
Secondo uno studio pubblicato da LiveScience, è stato dimostrato che attualmente dormiamo 2 ore in meno rispetto a 40 anni fa. Allo stesso modo, la popolazione che soffre di più di questi cambiamenti sono i bambini e gli adolescenti, che possono contribuire a una precoce insonnia cronica, così come gli effetti sui livelli comportamentali, motivazionali e di rendimento scolastico.

Luce blu x qualità del sonno

Secondo un rapporto pubblicato dall'Università di Harvard, le onde di luce blu possono essere benefiche durante il giorno perché aumentano l'attenzione, il tempo di reazione e l'umore, ma sembrano essere più dannose di notte. La maggiore esposizione all'elettronica con schermi, così come l'illuminazione a risparmio energetico, rende il contatto con la luce blu ancora maggiore dopo il tramonto.

Promemoria myTherapy app

Promemoria a portata di mano per aiutari a gestire la tua salute

Scegli la versione in modalità scura di MyTherapy

  • Riduce i mal di testa e le emicranie indotte dalla sensibilità alla luce
  • Migliora la visibilità per gli utenti con problemi di vista

per iPhone
per Android

Download now

Download now

Mentre qualsiasi tipo di luce può diminuire i livelli di melatonina, la luce blu di notte lo fa con più forza. I ricercatori di Harvard hanno condotto un esperimento confrontando gli effetti di 6,5 ore di esposizione alla luce blu con l'esposizione alla luce verde. La luce blu ha soppresso la melatonina due volte più della luce verde, così come i ritmi circadiani.

Sempre secondo la storia, l'Università di Toronto ha anche pubblicato uno studio che confronta i livelli di melatonina delle persone esposte alla luce blu mentre indossano occhiali di blocco con persone esposte alla normale luce fioca senza indossare occhiali. Il fatto che i livelli dell'ormone erano quasi gli stessi nei due gruppi rafforza l'ipotesi che la luce blu è un potente soppressore della melatonina.

In una ricerca condotta dall'Università di Haifa, in Israele, è stato fatto un confronto tra due tipi di luminosità: con filtri che bloccavano la luce blu e la luce rossa. Di conseguenza, si è concluso che la luce bianca bluastra emessa dagli schermi dei dispositivi elettronici influisce sulla durata e soprattutto sulla qualità del sonno, danneggiando i cicli del corpo, a differenza della luce bianca rossastra che non causa interferenze nell'organismo.

Rischi per la salute

Il rischio principale dell'eccessiva esposizione all'elettronica prima di andare a letto è legato all'insonnia e alla perdita di qualità del sonno. A lungo termine può comportare un aumento del rischio di sviluppare problemi di salute come:

  • Diabete;
  • Obesità;
  • Depressione;
  • Malattie cardiovascolari, come la pressione alta o l'aritmia.

Oltre a questi rischi, questo tipo di luce provoca anche un maggiore affaticamento degli occhi, poiché la luce blu è più difficile da mettere a fuoco e quindi gli occhi devono adattarsi costantemente. Anche la pelle è colpita da questa luce, che contribuisce all'invecchiamento della pelle e alla comparsa di macchie.

Per evitare i rischi della luce blu, si raccomanda di avere alcune cure come:

  • Installazione di applicazioni sul cellulare che permettono di cambiare la luminosità da blu a giallo o arancione;
  • Evitare di usare dispositivi elettronici fino a 2 o 3 ore prima di andare a letto;
  • Preferire luci gialle calde o rossastre per illuminare la casa di notte;
  • Utilizzare occhiali che bloccano la luce blu;
  • Mettete una protezione per lo schermo che protegga dalla luce blu;
  • Usare una protezione per il viso che protegga dalla luce blu e che abbia antiossidanti nella composizione, che neutralizzano i radicali liberi.

Gli esperti avvertono e raccomandano che il modo migliore per prevenire i rischi causati dalla luce blu è ridurre l'uso quotidiano dei dispositivi elettronici.


Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Promemoria MyTherapy app

App che ti aiuta a gestire la tua malattia

Il complemento perfetto per vivere con tranquillità

MyTherapy ti da la tranquillità di cui hai bisogno nella tua vita, aiutandoti a rispettare correttamente il tuo trattamento medico. In questo modo, puoi goderti le cose più importanti della vita, senza doverti preoccupare se hai preso i tuoi farmaci correttamente o meno.